8 cibi sazianti poco calorici che fanno anche bene alla salute

8 cibi sazianti

Una delle cose più sconfortanti per chi deve iniziare una dieta è dover affrontare quei momenti in cui la fame incombe e per tenerla a bada si ricorre a qualsiasi alimento calorico in casa, mandando all’aria tutti i buoni propositi sulla perdita di peso. Eppure esistono svariati cibi che possiamo aggiungere ai nostri pasti per sentirci sazi più a lungo o da poter mangiare durante gli attacchi di fame.

Sono alimenti che non solo possono confortarci nei momenti più critici di una dieta senza farci sentire in colpa, ma possono anche aiutarci a restare in salute. Probabilmente non sono i primi a cui penseresti quando hai fame, ma se avrai l’occasione di provarli vedrai come sapranno soddisfarti e anche aiutarti a non interrompere la dieta. Vediamo quali sono i cibi sazianti e poco calorici che fanno bene alla salute!

I migliori cibi sazianti e poco calorici

Oltre a trucchi come masticare bene il cibo, fare 5 pasti al giorno e bere molta acqua, qui sotto ti descriviamo i cibi più sazianti e poco calorici (o comunque che non fanno ingrassare!) che puoi aggiungere alla tua dieta e che faranno anche bene alla tua salute.

1.   Avena

L’avena è ricca di fibre e rallenta il passaggio degli zuccheri nel sangue, il che significa che non provoca picchi glicemici e ti sazia più a lungo. Si tratta di un alimento molto versatile, da poter aggiungere a diversi piatti come a yogurt o zuppe. È poco calorica e negli ultimi anni è stata molto rivalutata grazie al suo buon apporto di oligoelementi e antiossidanti.

L’avena inoltre contiene betaglucani, che tra le altre cose aiutano a regolarizzare l’intestino e possono aiutare a prevenire alcuni tumori. Tra i principali benefici dell’avena troviamo:

  • Aiuta a perdere peso in modo sano.
  • Riduce i trigliceridi e il colesterolo cattivo.
  • Riduce il rischio di malattie cardiache.
  • Aiuta ad abbassare la pressione sanguigna alta.
  • Migliora la resistenza durante l’allenamento.
  • Migliora la salute intestinale.

2.   Patata americana o patata dolce

L’elevata quantità di fibre, il basso contenuto calorico e la grande quantità di acqua che possiede fanno della patata americana un grande alleato per perdere quei chili in più. E poi è un alimento anche delizioso! Come abbiamo visto le fibre aiutano a sentirsi più sazi e a regolarizzare l’intestino. Inoltre un’altra grande qualità della patata dolce è che, nonostante il suo nome, ha un indice glicemico più basso della patata che conosciamo di più. Per ridurre comunque il suo carico glicemico è sufficiente condirla con un filo d’olio.

Come rivela il colore arancione della polpa, le patate dolci sono ricche di provitamina A, sotto forma di beta-carotene. Inoltre ha un buon apporto di vitamine C, B6, B5, B1 e B2 e per quanto riguarda i minerali, contiene anche manganese, potassio, rame e ferro. Grazie a queste sue caratteristiche ha benefici sul sistema immunitario e sulla vista.

3.   Frutta secca

Pur essendo calorica, la frutta secca da anni viene ormai considerata un buon alimento per la perdita di peso. Principalmente per il suo alto contenuto di fibre e per il fatto di doverla masticare bene, ma non solo. È una fonte di grassi insaturi che possono favorire la perdita di peso, ma contiene anche proteine ​​vegetali e fibre che favoriscono la sazietà.

Come se non bastasse, la frutta secca ha un basso apporto in carboidrati e quindi può essere usata nelle diete chetogeniche (anche se non tutti i tipi di frutta secca). Un uso sano della frutta secca ha anche benefici per la salute, soprattutto grazie alla sua capacità di migliorare i livelli di colesterolo, abbassare il livello di infiammazione cronica e di radicali liberi grazie al suo potere antiossidante.

4.   Mela

È il frutto regina delle diete e grazie al suo alto contenuto in acqua e fibre. La mela è molto saziante e secondo gli esperti calma l’ansia che causa la fame psicologica, quella che comporta il consumo di cibi ad alto contenuto calorico. È consigliabile mangiarla con la buccia (che deve essere ben lavata o di origine biologica) perché aiuta a combattere la stitichezza che può insorgere cambiando tipo di alimentazione.

Alla mela vengono attribuite numerose proprietà salutari grazie al suo alto contenuto di fibre, minerali, vitamine e antiossidanti. Tra i suoi tanti benefici, può essere considerata un dentifricio naturale poiché le sue fibre unite alla forza della masticazione, hanno un effetto trascinante e pulente sui residui di cibo in bocca e rinforza le gengive.

5.   Avocado

Come è accaduto per la frutta secca, anche l’avocado dopo essere stato bandito per anni dalle diete, ormai viene considerato un valido alleato per chi vuole perdere peso. La capacità saziante che ha è data dalle sue fibre e anche dal suo basso indice glicemico che aumenta poco il livello di zuccheri nel sangue e quindi non provoca un innalzamento dell’insulina e la successiva sensazione di “buco nello stomaco”.

L’avocado è considerato un grasso “buono” poiché contiene soprattutto acidi grassi monoinsaturi, è ricco di oli vegetali come l’acido oleico e ha una buona quantità di Omega 3. Ha inoltre pochi carboidrati ed è considerato un alimento chiave nella dieta chetogenica. Contiene minerali come potassio e magnesio e vitamine come la C, la K la E e il precursore di vitamina A, il betacarotene. Ha effetti antinfiammatori e antiossidanti oltre che alcalinizzanti.

6.   Carote

Hanno tutto ciò che serve per tutte le esigenze: fibre, poche calorie, molta acqua, molti nutrienti e un basso indice glicemico. Hanno un ottimo potere saziante anche grazie alla masticazione che richiedono. Una buona idea è conservarne un paio in un contenitore già pulite per essere subito mangiate nel momento del bisogno.

Come i cibi sazianti sopracitati, anche le carote sono ricche di benefici: grazie al loro contenuto di acqua, sono diuretiche e aiutano a combattere i calcoli renali. Il loro contributo di potassio e fosforo le rende un rimedio per menti stanche, mentre il loro apporto di beta-carotene aiuta a prevenire l’invecchiamento precoce.

7.   Legumi

Spesso i legumi vengono eliminati dalle diete perché ritenuti ingrassanti, mentre invece l’errore che generalmente viene commesso è la loro preparazione, spesso accompagnata a cibi altamente calorici. I legumi in generale hanno un indice glicemico molto basso e hanno un alto potere saziante, grazie al loro contenuto di fibre che aiuta a controllare l’appetito.

Per quello che riguarda la salute, i legumi vengono raccomandati per aiutare a mantenere i livelli di glicemia bassa. Inoltre, sono ricchi di vitamine del gruppo B, calcio, ferro e zinco, con benefici sia per le ossa che per il sistema immunitario.

8.   Sottaceti

I sottaceti sono un’ottima alternativa come spezzafame lontano dai pasti, poiché forniscono poche calorie e un buon apporto di fibre, meglio ancora se accompagnati da una manciata di noci o altra frutta secca. Cetriolini, cipolline e gli altri sottaceti hanno una moltitudine di benefici per l’organismo grazie all’unione delle proprietà degli alimenti vegetali con la conservazione in una soluzione acida come l’aceto.

L’acido acetico gioca un ruolo fondamentale per prevenire l’accumulo di grasso, favorendo l’attività metabolica e stimolando il funzionamento del fegato, pancreas e aiutando a mantenere la dieta sotto controllo. Le verdure sottaceto possono anche aumentare il livello di vitamine del gruppo B rendendo la digestione più efficiente e aumentando l’attività metabolica.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest Articles